Il killer del catamarano. - LUGUGNANA SITO WEB

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Il killer del catamarano.

Articoli > di Valter Stabile

Cronaca nazionale: il killer del catamarano.
Ma il vero criminale è colui che lo ha lasciato libero grazie al permesso.

Siamo alle solite!
Questa è un Italia che ormai non riconosco più, da molto tempo.
Come è possibile, mi sorge spontanea la domanda, che un criminale ergastolano, sia riuscito a scappare per la seconda volta, grazie ad un permesso premio….!
Ma quale premio? Anche se dicono che questo criminale negli ultimi anni aveva mostrato un comportamento esemplare, come mai non si sono ricordati i Giudici, che anni prima era evaso nella stesso modo grazie ad un permesso premio? Come è facile in Italia eludere la Giustizia !
A me sembra normale, che se un ergastolano fugge al primo permesso, credo che sia logico che quel criminale non debba vedere più un permesso per almeno 20 anni. Invece,sembra che le cose vadano al contrario. Poi tornerei per un attimo alla parola spesso abusata nei telegiornali “permesso premio”. Ci risiamo sempre con il nostro solito bigotto perbenismo. Possibile che ci hanno talmente bombardato con questi concetti, da illuderci che un ergastolano possa essere “ premiato” per un comportamento mansueto.
Io penso che non bisogna mai perdere di vista il fatto, che quel criminale è in carcere a scontare una simile pesante pena non certo per aver rubato una banana al fruttivendolo! Chi mi legge, sa come la penso. Leggi a difesa dei cittadini chiare e senza cavilli per i carnefici. Certezza della pena e massima severità nell’applicazione delle pene. Abolizione dei permessi per pene fino ai 20 anni e dopo i 20 anni concessi solo a chi si è distinto per volontà, impegno e buon comportamento. Esecuzione della pena dalla condanna fino alle ore 24 del giorno di scadenza della pena. Questa sarebbe una giustizia giusta a misura delle vittime.
Quanti di voi sono d’accordo?
Valter Stabile


 
Torna ai contenuti | Torna al menu