ARTICOLO PISTE CICLABILI A LUGUGNANA - LUGUGNANA SITO WEB

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

ARTICOLO PISTE CICLABILI A LUGUGNANA

Articoli > di Valter Stabile

ARTICOLO PISTE CICLABILI A LUGUGNANA

PAROLE..PAROLE…PAROLE…DICEVA LA CANZONE DI MINA
Mi riferisco all’articolo apparso sui nostri quotidiani, qualche giorno fa, che da per la prossima primavera l’inizio dei lavori delle ciclopedonali a Lugugnana. Cosa dire. Ci crediamo o no? Forse a furia di gridare al lupo al lupo, non ci crede più nessuno a queste promesse. La nostra frazione è ormai da sempre vittima di queste promesse fasulle, le varie amministrazioni locali, provinciali e regionali ci hanno sempre preso in giro spudoratamente e senza ritegno. Nella nostra frazione abbiamo bisogno di novità, di vento nuovo. Di un vento che seppur tra mille difficoltà finanziarie, riesca a darci almeno la dignità che ci è stata tolta per troppo tempo. Abbiamo bisogno di facce nuove, di facce disposte a dire la verità a costo di rimetterci, non facce sempre sorridenti che promettono e non mantengono gli impegni con la popolazione. Sarà meglio cominciare a riflettere noi popolo e comincino a riflettere anche i politici dai locali a quelli romani, perché se continuano così, i tempi si faranno duri anche per loro.
Ott.2014 Valter Cav. Stabile


Articolo de Gazzettino:
«Piste ciclabili a Lugugnana e in via Villanova: che sia la volta buona?».
«Piste ciclabili a Lugugnana e in via Villanova: che sia la volta buona?». Dopo la notizia che il consiglio di amministrazione di Veneto Strade ha deciso di finanziare con diverse decine di milioni di euro numerose opere di manutenzione ordinaria e straordinaria della viabilità, e tra questi gli adeguamenti sulle tratte provinciali della 42 e della 70, il vicesindaco Luigi Villotta racconta la storia infinita delle due piste ciclabili, iniziata 8 anni fa. «Tutto parte nel marzo del 2006 - racconta Villotta - con un apposito accordo di programma sottoscritto e ratificato, sia dalla giunta comunale che dalla giunta provinciale, per la sistemazione e messa in sicurezza delle strade provinciali 42-70-72, nei tratti urbani di via Villanova e Lugugnana, con un investimento di 1,85 milioni di euro». Nel novembre del 2006 la giunta provinciale approva prima il progetto preliminare e, nel 2009, quello definitivo, elaborato e finanziato dal Comune dopo ampio coinvolgimento della popolazione locale, e avviando anche le procedure per gli espropri. «Nessun cantiere è però stato aperto - continua Villotta -, anche perché nell'ottobre del 2009 la Provincia di Venezia, la Regione del Veneto e Veneto Strade siglano un accordo con il quale l'amministrazione Zaccariotto trasferisce proprio a Veneto Strade, il braccio operativo regionale, le competenze per la realizzazione delle opere in questione. Non si contano i contatti, le sollecitazioni, le lettere, gli incontri ufficiali che l'Amministrazione ha richiesto ed effettuato per capire le cause e i perché del mancato inizio lavori». Ora arriva la notizia che Veneto Strade stia sbloccando finalmente la procedura. «L'importante è - conclude Villota - che partano i lavori, da tempo attesi soprattutto per la sicurezza stradale delle utenze più deboli come pedoni e ciclisti».
© riproduzione riservata

Attualità (Fonte sito del Comune di Portogruaro)
VENETO STRADE PISTE CICLABILI
È arrivata la conferma sulla tanto auspicata realizzazione delle piste ciclabili lungo le strade provinciali SP 42 in località Lugugnana e SP 70 in via Villanova.
Nei giorni scorsi presso la sede di Mestre c’è stato un incontro tra il responsabile tecnico di Veneto Strade, ing.Silvano Vernizzi, e il Vicesindaco di Portogruaro, Luigi Villotta, proprio per fare il punto su un’opera da tanto attesa dai cittadini, a partire dal 2006 quando fu sottoscritto un apposito accordo di programma tra Comune e Provincia di Venezia.
I lavori inizieranno nella primavera del 2015 in quanto l’ing.Vernizzi ha comunicato che il relativo bando di gara sarà emanato entro il novembre prossimo e la successiva aggiudicazione entro febbraio.
L’importo finanziato sarà di 1,8 milioni di euro. “Speriamo davvero sia la volta buona - ha commentato il Vicesindaco Luigi Villotta - perché tanto tempo è trascorso e tanti rinvii si sono succeduti dopo che nell’ottobre del 2009 la Provincia di Venezia, titolare delle strade interessate, aveva deciso di trasferire a Veneto Strade, il braccio operativo regionale, le competenze per la realizzazione delle opere in questione. L’importante che finalmente si arrivi in porto e si inizino i lavori, perché gli stessi costituiscono non solo una risposta a problemi di arredo urbano per la popolosa frazione di  Lugugnana, ma anche di sicurezza stradale per le utenze più deboli come ciclisti e pedoni”.


 
Torna ai contenuti | Torna al menu