....che fine ha fatto

la pista ciclabile

di Lugugnana?

Antonio

BERTONCELLO
Sindaco di Portogruaro

Emanuele

PRATAVIERA
Assessore Provinciale alla Viabilità.

ULTIME NOTIZIE.....

 

01.10.2012

L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE CHIEDE LA DISPONIBILITA’ DELL’ASSESSORE PROVINCIALE PRATAVIERA PER UN INCONTRO PUBBLICO SULLE PISTE CICLABILI DI LUGUGNANA


Il Sindaco di Portogruaro, Antonio Bertoncello, ha inviato all’assessore provinciale alla viabilità Emanuele Prataviera una richiesta di disponibilità ad effettuare un altro incontro pubblico nelle frazioni per fare il punto sulla questione delle piste ciclabili a Lugugnana.

“Ogni lunedì, nell’orario di ricevimento a Lugugnana, ricevo numerose richieste in merito alle problematiche, ormai annose, legate alle piste ciclabili. Riterrei opportuno e doveroso essere messo in grado di rispondere alle richieste, domande, sollecitazioni su un argomento particolarmente importante e sentito dalla popolazione, ma a tutt’oggi ciò mi risulta difficile malgrado le ripetute assicurazioni dell’Amministrazione Provinciale, del suo Presidente e dell’Assessore Prataviera”, ha detto il sindaco Bertoncello.

“Ritengo pertanto opportuno promuovere a Lugugnana un nuovo incontro pubblico, con la partecipazione dell’Amministrazione Comunale di Portogruaro e della Provincia di Venezia, sollecitando un riscontro in tempi brevi”.



01.10.2012

PISTE CICLABILI DI LUGUGNANA E VIA VILLANOVA - L’ASSESSORE PRATAVIERA MANTENGA LA PAROLA DATA


Piste ciclabili di Lugugnana e via Villanova: a seguito della nota inviata dalla Provincia di Venezia e della comunicazione sulle risorse a disposizione per l’opera - circa 73 mila euro- l’Amministrazione Comunale di Portogruaro chiederà un incontro con la Commissione Provinciale competente per proporre tutti gli interventi correttivi del caso da attuare entro fine anno, o al massimo nella redazione del Bilancio di Previsione 2013.

Le risorse necessarie per l’opera non avrebbero dovuto essere tolte- ha detto il sindaco Antonio Bertoncello - Si è trattata di una leggerezza che ha creato una situazione che ora la Provincia deve impegnarsi a superare.

Vogliamo sapere con quale criterio si è deciso di investire su altri progetti e non su quello delle piste di Lugugnana, già avviato, con gli espropri, nel 2005.
Non si assolva l’assessore Prataviera con giustificazioni tecniche, perché la situazione di fatto evidenzia poca attenzione verso il nostro territorio.

Trascinare quest’opera anno dopo anno senza darne attuazione è un fatto grave e che mortifica i cittadini. Ancor più è grave il fatto che l’Assessore Prataviera ha rassicurato durante un incontro pubblico sull’esecuzione dell’opera.

Se quanto affermato fosse stato vero, adesso ha l’obbligo di rimediare.

Altrimenti bisogna proprio considerare il suo atto come una presa in giro”.

Della questione saranno interessati e investiti i Gruppi Consiliari.

Fonte: http://www.comune.portogruaro.ve.it

TEMPI CERTI PER LE PISTE CICLABILI DI LUGUGNANA - IL SINDACO ESPRIME SODDISFAZIONE PER L’AVVIO DELLA GARA D’APPALTO ENTRO IL 2011


“Piste ciclabili a Lugugnana entro l’anno prossimo? Questa si che è una bella notizia per il Comune di Portogruaro e i suoi cittadini! Dopo anni in cui si è visto un continuo rimpallo di responsabilità tra enti, Provincia di Venezia e Regione del Veneto, e Veneto Strade, ci auguriamo che i lavori vengano presto avviati”.

Il sindaco di Portogruaro, Antonio Bertoncello, commenta così l’annuncio del Consigliere provinciale Pdl Gianmarco Corlianò circa l’avvio della gara d’appalto da parte di Veneto Strade entro la fine del 2011 per la realizzazione dell’opera. 

“La pista ciclo- pedonale nella strada provinciale 42 e 70 di Lugugnana è attesa da molti anni- ha aggiunto il sindaco Bertoncello- La precedente giunta provinciale aveva già avviato le procedure, fermate con il passaggio alla nuova amministrazione e ora con la successiva decisione di affidare la realizzazione a Veneto Strade. Tutto questo lungo iter ha creato diffidenze tra i cittadini rispetto ai tempi di realizzazione dell’opera, e che adesso devono essere rassicurati. Chiediamo pertanto alla Provincia precisi dati circa i tempi dell’appalto, di realizzazione e del termine dei lavori”.


Fonte: http://www.comune.portogruaro.ve.it

BASTA EQUIVOCI - L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE CHIEDE CHIAREZZA SULLE PISTE CICLABILI DI VIA VILLANOVA E LUGUGNANA


Dopo l’audizione in Commissione Provinciale, dove il Comune di Portogruaro ha presentato compiutamente le proprie osservazioni al piano delle Opere Pubbliche, l’Amministrazione Comunale esprime una forte preoccupazione sulla realizzazione delle piste ciclabili di via Villanova e Lugugnana, progettate su strade provinciali e di competenza ora di Veneto Strade, ente appaltante della Regione Veneto.

“La nostra volontà è quella di organizzare un incontro con i cittadini interessati, cui invitare l’Assessore Provinciale alla viabilità per avere chiarezza sul futuro di quest’opera.

E’ importante infatti conoscere se le risorse per la realizzazione delle piste ci sono, se nella convenzione tra Provincia e Regione si prevede che sia quest’ultima a mettere a bilancio i soldi. Il problema è dato proprio dal fatto che se tali opere non vengono inserite subito a bilancio passeranno altri anni.

Troppi equivoci e troppe incertezze continuano ad esserci su quest’opera e ora gli Enti competenti devono assumere le proprie responsabilità di fronte ai cittadini”.

Fonte: http://www.comune.portogruaro.ve.it

29.02.2012

INCONTRO SULLE PISTE CICLABILI A LUGUGNANA


Mercoledì 29 febbraio alle ore 20.30, presso l’Aula Magna della Scuola media di Lugugnana, si svolgerà l’incontro pubblico promosso dall’Amministrazione Comunale con i cittadini riguardante i lavori di sistemazione e messa in sicurezza delle strade provinciali nei tratti urbani di Villanova e Lugugnana di Portogruaro.

All’incontro saranno presenti l’Assessore alla Viabilità e sicurezza della circolazione stradale - Piste ciclabili della Provincia di Venezia Emanuele Prataviera e gli amministratori ed i tecnici del Comune di Portogruaro.

“Dopo le rassicurazioni ricevute dalla Provincia l’anno scorso, e il contatto recente con Veneto Strade circa il finanziamento delle piste ciclabili- ha detto il sindaco di Portogruaro Antonio Bertoncello- abbiamo chiesto un’audizione alla Commissione Provinciale, prima che venisse approvato il bilancio, per avere chiarimenti. Le notizie che ancora ci giungono in questi giorni aggiungono altre incertezze al futuro dell’opera. I cittadini devono sapere perché un iter già avviato anni fa, e che ha visto il Comune impegnato nella definizione del progetto e delle pratiche necessarie a realizzarlo, non si è chiuso. L’opera, a distanza di tre anni dall’insediamento dell’amministrazione provinciale, è infatti ancora ferma”.

2012-02-29 20:30:00


Fonte: http://www.comune.portogruaro.ve.it

11.05.2012

RICHIESTA DI INFORMAZIONI ALLA PROVINCIA DI VENEZIA SU PISTE CICLABILI E STRADA PROVINCIALE 251


Il Sindaco Antonio Bertoncello ha inviato all’assessore provinciale alla viabilità Emanuele Prataviera una nota con richiesta di informazioni circa la realizzazione delle piste ciclabili di via Villanova e Lugugnana.

“I bilanci di previsione della Provincia di Venezia e della Regione Veneto sono stati già approvati, e quest’ultima ha assegnato risorse a Veneto Strade, ente che dovrebbe realizzare l’opera- ha detto il primo cittadino di Portogruaro Antonio Bertoncello- Dopo dieci anni di attesa, con i progetti pronti, tre anni di governo da parte della Provincia di Venezia e quindi di conoscenza dell’opera in questione, è quasi sconveniente richiedere ancora all’assessore Prataviera quali siano gli impegni assunti, i tempi e le modalità previste per l’avvio della gara dell’opera, anche in riferimento agli impegni assunti anche con i cittadini bel recente incontro promosso a Lugugnana”.

Nell’occasione l’Amministrazione Comunale ha richiesto informazioni rispetto al trasferimento della competenza dall'Anas alla Provincia della rotatoria nella SP251, Viale Pordenone.

“A seguito delle dichiarazioni lette, ho chiesto se tale trasferimento è avvenuto- ha detto ancora il Sindaco Bertoncello- Per mantenere decorosa l’area il Comune di Portogruaro è intervenuto nell’area di ingresso della città per evitare un ancor maggiore degrado. Faccio presente che il Comune non è l’Ente competente alla manutenzione dell’opera e per questo è costretto ad assumersi i costi relativi alla gestione.

Fonte: http://www.comune.portogruaro.ve.it

20.06.2012

INCONTRO IN PROVINCIA PER FARE IL PUNTO SULLE OPERE E GLI INTERVENTI PREVISTI NEL TERRITORIO


Richiesto dal primo cittadino di Portogruaro, Antonio Bertoncello, si è svolto un incontro con l’assessore provinciale alla viabilità Emanuele Prataviera e i tecnici provinciali e del Comune di Portogruaro, finalizzato a fare il punto e verificare gli interventi previsti sul territorio, alcuni di questi in sospeso anche da molti anni, che fanno capo all’Ente provinciale.

“Il nostro pressing ha portato a ricevere attenzione su alcune importanti questioni: abbiamo ricevuto alcune rassicurazioni, definito una verifica puntuale sugli interventi previsti sulle piste ciclabili, sulle risorse a disposizione della Provincia e di Veneto Strade. Lo stato di crisi e l’impossibilità di utilizzare risorse è un dato di fatto, ma abbiamo registrato una certa disponibilità a venire incontro alle esigenze più urgenti manifestate dai cittadini su determinate opere”.

Nei prossimi mesi la Provincia ha assicurato che provvederà alla riqualificazione della rotatoria tra  viale Pordenone e via Antinori; procederà ad una verifica ed eventuale aggiornamento progettuale della nuova rotatoria prevista a Lugugnana all’intersezione tra via Fausta e via Chiesa; terrà monitorata la situazione in via Fossalato, per verificare la necessità di eventuali ulteriori interventi; sarà posta ulteriore attenzione alla rotatoria di Marina e verrà fatta una ricognizione congiunta relativamente alle problematiche di sicurezza e scarsa illuminazione segnalate dai cittadini di Concordia e Portogruaro che caratterizzano via De Gasperi.

Sempre in tema di sicurezza stradale il Comune ha altresì rinnovato l’invito ad assumere provvedimenti adeguati per garantire maggior sicurezza all’intersezione tra la strada di accesso al cimitero a Portovecchio e la provinciale 463.

“Una particolare attenzione abbiamo posto al tema delle piste ciclabili che interessano la frazione di Portovecchio nel contesto più generale del progetto Giralemene per quanto riguarda gli interventi di competenza della Provincia anche in relazione con quelli già programmati da parte del Comune di Portogruaro. Discorso a parte merita il tema delle piste di Lugugnana e via Villanova sulle quali a fronte dei ritardi maturati si sono verificate le condizioni per un prossimo intervento di manutenzione stradale lungo i tratti interessati dalla sostituzione delle condotte dell’acquedotto.

Un incontro proficuo certamente- ha commentato il sindaco Bertoncello-  ma non posso non esprimere una forte preoccupazione per le esigue risorse trasferite dalla Regione a Veneto Strade, braccio operativo per la gestione della rete stradale, che di fatto porta al blocco di opere pronte per essere appaltate”.

Fonte: http://www.comune.portogruaro.ve.it

13.01.2012

LE PRIORITÀ DEL TERRITORIO VANNO CONCERTATE


“E’ il momento di aprire un tavolo di lavoro serio e concreto tra Regione del Veneto, Provincia di Venezia e Parlamentari eletti nel territorio per definire realmente cosa verrà fatto in questo territorio, quali risorse ci sono a disposizione e quali sono le priorità”.

A chiederlo è il sindaco di Portogruaro, Antonio Bertoncello, viste le incertezze che si vanno delineando sulla tangenziale di Portogruaro, e su altre opere che interessano il territorio, dalla Terza Corsia autostradale alla Metropolitana di Superficie e alla Tav, sulle piste ciclabili di via Villanova e Lugugnana, sul futuro della sanità e della cultura.

“Ci auguriamo che i lavori alla Tangenziale vengano a breve sbloccati, perché si tratta di un’opera che già 30 anni fa appariva necessaria e che oggi, con un traffico moltiplicato rispetto ad allora, risulta indispensabile- ha detto il sindaco Bertoncello- Vi sono incertezze anche sulle piste ciclabili di via Villanova e di Lugugnana che non solo rispondono ad un preciso impegno assunto dalla Provincia, ma sono indispensabili in una frazione attraversata da un’arteria a traffico rilevante, soprattutto nel periodo estivo, senza contare che la frazione di Lugugnana ha per territorio e per numero di cittadini la stessa importanza di tanti altri piccoli Comuni del territorio che in questo periodo sono stati raggiunti da continui e consistenti investimenti. Solo fortuna? Forse la verifica delle priorità di un territorio deve sottostare a regole più oggettive, precise, chiare, trasparenti”.

“Ci sono alcune priorità nel portogruarese che vanno rivendicate, anche attraverso la Conferenza dei Sindaci del Veneto Orientale- ha detto ancora il sindaco Bertoncello- Il Comune di Portogruaro ben comprende le difficoltà amministrative per realizzare in questo periodo opere pubbliche, situazione che impedisce di fatto gli investimenti pubblici. Insomma il momento di crisi economica impone a tutti di voltare pagina, la musica deve cambiare in tanti aspetti del lavoro e delle scelte pubbliche, soprattutto laddove gli investimenti possano rappresentare una risposta ad esigenze che riguardano anche la sicurezza, la salute, gli stili di vita. E’ necessaria serietà e una serie di incontri di concertazione per definire il futuro degli investimenti nel nostro territorio”.


Fonte: http://www.comune.portogruaro.ve.it

PROBLEMATICHE SU STRADE PROVINCIALI - L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE CHIEDE UN ALTRO INCONTRO ALL’ASSESSORE PARATAVIERA


Dopo l’incontro che si è svolto nello scorso mese di giugno in Provincia di Venezia, il Comune di Portogruaro ha inviato oggi una nota all’assessore alla Viabilità e Sicurezza Emanuele Prataviera per riprendere le tematiche già discusse in quella sede.

Per quanto riguarda le piste ciclabili di Lugugnana e lungo via Villanova, la Provincia avrebbe dovuto verificare la possibilità di utilizzare almeno i fondi provinciali già stanziati per quell’intervento per avviare uno stralcio funzionale del progetto più generale, stanti le difficoltà finanziarie che impediscono ancora, purtroppo dopo  tanti anni di attesa, a Veneto Strade di avviare l’intervento.

“Abbiamo chiesto se la Provincia possa almeno garantire l’avvio a breve di parte delle opere per l’importo di 590 mila euro impegnato con avanzo di amministrazione 2008- ha detto il sindaco di Portogruaro Antonio Bertoncello- Per quanto riguarda Via de Gasperi abbiamo chiesto, vista la pericolosità della strada,  almeno l’installazione di cartelli segnaletici e di qualche lampada a pannelli solari nelle curve più pericolose. L’Assessore Prataviera ha qualche informazione sul come e quando? Abbiamo segnalato la pericolosità dell’incrocio con la strada di accesso al Cimitero e via Venerio a Portovecchio, richiedendo l’installazione di lampeggianti o altri dispositivi che invitino a moderare la velocità e segnalino la presenza di un incrocio”.

Sulla Strada Provinciale 251, la rotatoria di via Antinori in viale Pordenone doveva essere presa in consegna dalla Provincia di Venezia, dopo l’intervento di riconfigurazione viaria eseguito a cura e spese di ANAS.

“Lo stato di grave incuria che la caratterizza, costringe spesso il Comune ad intervenire: chiediamo cosa impedisca alla Provincia di prendere in carico l’area e provvedere alla sua riqualificazione a verde sulla base delle soluzioni già concordate tra gli uffici dei due Enti (Comune e Provincia). Per dare risposta alle esigenze della cittadinanza, richiediamo la disponibilità dell’assessore ad un incontro urgente per affrontare tali situazioni e rassicurare i numerosi cittadini che continuano a vedere disattese le loro aspettative”. 


Fonte: http://www.comune.portogruaro.ve.it

12.08.2010

LE PAROLE NON BASTANO VOGLIAMO IMPEGNI PRECISI E FATTI CONCRETI


Il Sindaco Antonio Bertoncello afferma: “La Presidente della Provincia, Francesca Zaccariotto, sa bene che non è possibile cominciare nessun lavoro se non si ha la certezza sull’investimento delle risorse economiche necessarie a completarlo. Qui si tratta proprio di lavorare nell’interesse dei cittadini e non di polemizzare. La convenzione con la Provincia riguardante Piazza Marconi parla di 1 primo milione di euro da finanziare al 50% fra Provincia e Comune.

Non è possibile per il Comune anticipare le risorse necessarie.

Ho fiducia nelle parole della Presidente e, se è vero che ha intenzione di promuovere e sostenere il portogruarese, allora la invito a finanziare subito i lavori ed i progetti che abbiamo in sospeso. Il progetto di Piazza Marconi riguarda innanzitutto anche la realizzazione del Polo Umanistico, in particolare del plesso B dell’Ippolito Nievo e la biblioteca e per fare questo l’investimento non può essere solo di 125.000 euro come invece previsto dal bilancio provinciale 2010.

Io devo svolgere il mio ruolo e tutelare i cittadini e per questo sollecito la Provincia.

Mi auguro che veramente la Presidente abbia a cuore i cittadini di questo territorio, sollecitando che si inizino al più presto i lavori delle piste ciclabili di via Villanova e Lugugnana, di cui la Presidente non fa alcun accenno, e mi auguro che si impegni a risollevare le problematiche della nostra area, una per tutti la condizione precaria della Scuola di Musica Santa Cecilia.”



Fonte: http://www.comune.portogruaro.ve.it


10.12.2010

Realizzazione piste ciclabili provinciali via Villanova e Lugugnana


INTERROGAZIONE
Firmatari Consiglieri Comunali

BELLOTTO

MORETTO

TERRIDA

STEFANELLO


  1. -Interrogazione n. prot. 0056982 del 10.12.2010

  2. -Trattata nel C.C. del 20.12.2010



       



       



Fonte: http://www.comune.portogruaro.ve.it

 

16.02.2012

03.10.2012

23.03.2013

Venerdì 22 marzo si sono riunite, in seduta comune, la 1^ e la 3^ commissione consiliare per discutere, fra le altre cose, la mancata realizzazione delle piste ciclabili nella frazione di Lugugnana e in via Villanova.....http://www.portogruaro.veneto.it